APVR: cosa sono? Definizione e Classificazione | Safety First

APVR: cosa sono? Definizione e Classificazione 

Proteggersi con i giusti Dispositivi di Protezione Individuali consente di preservare la propria salute e quella degli altri lavoratori.

Infatti ogni DPI ha una funzionalità specifica, finalizzata alla diminuzione di danni per una maggiore Sicurezza sul Lavoro.

Nel caso specifico della protezione delle vie respiratorie, la norma ha previsto una parte in cui ha stabilito definizioni e caratteristiche.

Di seguito chiariremo il significato del termine APVR e le varie Classificazioni.

Indice

Cosa significa APVR?

Apparecchi per la Protezione delle Vie Respiratorie

L’acronimo APVR indica gli Apparecchi per la Protezione delle Vie Respiratorie.
Questi speciali DPI proteggono i lavoratori da sostanze dannose che si trovano in stato aeriforme come gas e vapori.
E’ indispensabile indossarli soprattutto in ambienti sospetti di inquinamento o spazi confinati.

Se vuoi approfondire l’argomento degli Spazi Confinati, consigliamo la lettura di questo articolo:
Spazi confinati: cosa sono e come prevenire i rischi 

Classificazione degli APVR e Caratteristiche Principali

Oltre alla definizione di APVR, la norma prevede anche la classificazione di questi dispositivi di protezione.
Esistono infatti differenti macrocategorie di APVR: filtranti, isolanti.

 

APVR Filtranti: cosa sono e quando si usano

APVR Filtrante Questa tipologia di apparecchi per la protezione delle vie respiratorie si caratterizzano per il loro meccanismo di filtrazione, affidato al materiale della maschera oppure agli speciali filtri che la compongono.

Tuttavia, alcuni modelli sono dotati di filtri che si posizionano al di fuori dell’ambiente di lavoro, tramite apposito tubo.

Sono APVR Filtranti:

– le semimaschere, che proteggono solamente le vie respiratorie escludendo quindi gli occhi
– le maschere facciali, che comprendono la protezione degli occhi
– i respiratori di emergenza

 

APVR Isolanti: definizione e utilizzo

APVR Isolante

Si definiscono APVR Isolanti tutti gli Apparecchi per la Protezione delle Vie Respiratorie che comprendono un sistema di ventilazione meccanica o con bombole d’aria da portare in spalla o a serbatoi adeguati.

Questa tipologia di APR si utilizzano nel caso in cui non sia sufficiente filtrare l’aria presente nell’ambiente confinato o sospetto di inquinamento.

Sono ad esempio APVR Isolanti:

– Gli autorespiratori con ventilazione meccanica

– Gli autorespiratore a bombole

– Gli Autorespiratori di fuga

Questa era la classificazione e alcuni esempi per gli Apparecchi per la Protezione delle Vie Respiratorie.
Se invece desideri conoscere la classificazione dei DPI leggi anche:
Come sono classificati i DPI?

 

La scelta corretta degli APVR e Valutazione dei Rischi

La scelta avviene in funzione dei livelli di tossicità della sostanza come polveri, fumi e nebbie della tipologia di attività, tutte informazioni raccolte nel Documento di Valutazione dei Rischi.

Infatti bisogna specificare che ci sono dei fattori indipendenti dalla tipologia di dispositivo come ad esempio:

– durata di indossamento dell’APVR
– intensità dell’attività
– adattamento del dispositivo al volto del lavoratore
– attività di manutenzione

Quindi anche se si sceglierà la tipologia più adatta alla situazione, bisogna valutare altri fattori che concorrono nello svolgimento delle attività.

 

Se hai bisogno per la tua azienda di una consulenza di Valutazione dei Rischi per una scelta corretta di questi dispositivi o se hai altre domande, compila il form sottostante e richiedi maggiori informazioni.

Risponderemo il prima possibile con la soluzione più adatta alla tua richiesta.

Inserisci qui i tuoi dati.

Articoli Correlati

Lascia un commento Required fields are marked *
Logo Mw Communication