Il Documento di Valutazione dei Rischi: cos’è e come redigerlo - Safety First

Il Documento di Valutazione dei Rischi: cos’è e come redigerlo

Il Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) è uno strumento cartaceo o elettronico che racchiude un’attenta valutazione di tutti i rischi presenti nell’azienda che possono causare danni ai lavoratori e le più opportune misure di prevenzione e protezione per la salute e la sicurezza nei luoghi di lavoro. Indipendentemente dal settore, il Documento è obbligatorio per tutte le aziende con almeno un dipendente o collaboratore; il D.Lgs. 81/08 prevede cospicue sanzioni per chi non rispetta quest’obbligo.

A seguito della valutazione, le aziende sono tenute a prendere decisioni in merito al miglioramento delle condizioni di sicurezza dei lavoratori.

Cos’è la valutazione dei Rischi?

La Valutazione dei Rischi è uno degli obblighi principali del Datore di Lavoro. Si tratta di una valutazione globale e complessiva di tutti i rischi per la salute e sicurezza dei lavoratori, finalizzata all’individuazione di misure di prevenzione e protezione e all’elaborazione di un programma di miglioramento nel tempo dei livelli di sicurezza.

Cosa deve contenere il DVR?

A seconda dei diversi casi previsti dalla legge, sono implicate diverse figure aziendali nella redazione del DVR: il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione (RSPP), il Medico Competente (MC) e il Rappresentante dei Lavoratori (RLS).

Nel dettaglio deve contenere:

  • Anagrafica Aziendale;
  • Organigramma del servizio di prevenzione e protezione;
  • Descrizione del ciclo lavorativo, delle postazioni di lavoro, delle mansioni dei dipendenti;
  • Individuazione e registrazione dei pericoli;
  • Valutazione dei pericoli per determinare il livello di rischio;
  • Individuazione delle misure di prevenzione e protezione;
  • Il programma degli interventi migliorativi.

Il Documento di Valutazione dei Rischi deve essere redatto con data certa e con la sottoscrizione di RSPP, RLS e MC.

Quando aggiornare il DVR?

Tale Documento deve essere periodicamente rivisto ogni qualvolta avvengono modifiche significative all’interno dell’azienda e aggiornato per mostrare lo stato di avanzamento nel tempo dei livelli di sicurezza. Non vi è una scadenza stabilita per legge, l’importante è che rappresenti sempre la situazione attuale dell’azienda.

Vuoi ricevere maggiori informazioni o richiedere una consulenza del nostro team? Contattaci tramite l’apposito form.

Articoli Correlati

Lascia un commento Required fields are marked *