Sicurezza sul Lavoro: le figure responsabili

Il Decreto Legislativo 81/08 presenta le principali figure coinvolte nel sistema di prevenzione e protezione, indicando come primo responsabile il datore di lavoro, il quale collabora in sinergia con le altre figure professionali per garantire la salute e la sicurezza dei lavoratori.

Come primo step è fondamentale che tutti i soggetti presenti in un’azienda ricevano una formazione adeguata e specifica per la sicurezza aziendale

Il Datore di Lavoro

Il datore di lavoro, secondo il Testo Unico sulla Sicurezza sul Lavoro,  è il titolare del rapporto di lavoro con i dipendenti o il soggetto che ha la responsabilità dell’organizzazione stessa o dell’unità produttiva, esercitando i poteri decisionali e di spesa. Il datore ha l’obbligo di valutare ed evitare che i probabili pericoli dell’attività si traducano in rischi per i lavoratori e di fornire loro adeguati corsi di formazione e addestramento. 

Il Dirigente

È una figura professionale presente solo nelle medie e grandi imprese. Il datore di lavoro delega formalmente i suoi poteri (esclusi quelli non delegabili) al dirigente che attua le sue direttive organizzando l’attività lavorativa e vigilando su di essa.

Il Preposto

È quella figura che, in virtù delle sue competenze professionali e nei limiti dei poteri gerarchici, sovrintende all’attività lavorativa, coordinando e controllando il regolare svolgimento delle attività lavorative.

Il Medico Competente

Il medico competente ha un ruolo fondamentale all’interno di un’azienda. In collaborazione con datore di lavoro, RSPP e RLS si occupa della redazione del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR) ed effettua la sorveglianza sanitaria dei lavoratori. Viene definito dal D.Lgs. 81/08 come “il soggetto in possesso di uno dei titoli e dei requisiti formativi e professionali di cui all’articolo 38, che collabora, [..], con il datore di lavoro ai fini della valutazione dei rischi ed è nominato dallo stesso per effettuare la sorveglianza sanitaria e per tutti gli altri compiti di cui al presente decreto”.

Il Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione

Il D.Lgs. 81/08 stabilisce che il datore di lavoro nomini il Responsabile del servizio di prevenzione e protezione, in quanto figura che, in possesso di capacità e requisiti professionali, coordina il servizio di prevenzione e protezione dai rischi. L’RSPP si occupa, quindi, di individuare e valutare gli eventuali pericoli e di proporre un programma di miglioramento della sicurezza. Questo ruolo può anche esser ricoperto dal datore di lavoro.

Il Rappresentante dei Lavoratori per la Sicurezza

Il Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS) è una figura eletta dai lavoratori mediante un’assemblea e ha il compito di rappresentarli, ascoltando le loro richieste e segnalazioni in materia di sicurezza sul lavoro. All’interno di un’azienda il numero dei Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza varia a seconda dei compartimenti produttivi e del numero dei lavoratori. È fondamentale che il datore di lavoro garantisca all’RLS una formazione specifica per poter gestire qualsiasi eventualità.

I Lavoratori incaricati della gestione delle emergenze

Nelle aziende è necessario nominare e addestrare una squadra d’emergenza capace di affrontare una situazione emergenziale. Gli addetti si suddividono in due categorie:

-addetti alla lotta antincendio, evacuazione ed emergenza in genere;

-addetti al primo soccorso.

Il Lavoratore

In questa categoria si inserisce chiunque “svolge un’attività lavorativa con o senza retribuzione, anche al solo fine di apprendere un mestiere” (tirocinanti, apprendisti e lavoratori occasionali inclusi). Anche i lavoratori hanno degli obblighi: è fondamentale che ognuno si prenda cura della propria salute e sicurezza e di quella delle altre persone. Per far ciò, il lavoratore deve ricevere un’adeguata formazione e deve avere a disposizione materiali e attrezzi idonei.

Articoli Correlati

Lascia un commento Required fields are marked *